{$acc.startseite} {$acc.kontakt} {$acc.sitemap} {$acc.suche} {$acc.rechner} {$acc.grundversicherung} {$acc.zusatzversicherung} {$acc.atupri} {$acc.private} {$acc.firmen}
Login
LoginContent

Articolo dettaglio

Proposte di itinerari

Quasi come in Canada

Tra i boschi del Petit Risoux

Gli estesi boschi del Petit Risoux sembrano fatti apposta per le racchette: selvaggi, solitari e, dalla cima del Mont d’Or, dotati di una vista mozzafiato sulle Alpi.

Del Iris Kürschner

  • Atmosfera polare sulla cresta del Mont d’Or.

    Atmosfera polare sulla cresta del Mont d’Or. © Iris Kürschner

  • Quando si trascorre una notte in una yurta della Petite Échelle ci si sente davvero nel Grande Nord.

    Quando si trascorre una notte in una yurta della Petite Échelle ci si sente davvero nel Grande Nord. © Iris Kürschner

  • A ovest del Mont d’Or lo sguardo si perde sui rilievi ondulati della Franche-Comté.

    A ovest del Mont d’Or lo sguardo si perde sui rilievi ondulati della Franche-Comté. © Iris Kürschner

  • Jean-Michel Rochat, mastro casaro delle Caves du Pèlerin, giura sulla combinazione del Vacherin Mont d’Or con i rösti, il «plat qui réunit» i romandi e gli svizzeri tedeschi.

    Jean-Michel Rochat, mastro casaro delle Caves du Pèlerin, giura sulla combinazione del Vacherin Mont d’Or con i rösti, il «plat qui réunit» i romandi e gli svizzeri tedeschi. © Iris Kürschner

  • In cima al Mont d’Or, con un versante dirupato e l’altro arrotondato. Quando si erge al di sopra della nebbia, splende e offre una vista magnifica sulle Alpi.

    In cima al Mont d’Or, con un versante dirupato e l’altro arrotondato. Quando si erge al di sopra della nebbia, splende e offre una vista magnifica sulle Alpi. © Iris Kürschner

  • Un tempo, la Petite Echelle apparteneva a un convento di Pontarlier, le cui suore vi si ritiravano in isolamento durante un mese ogni anno. In seguito, è stata rifugio di pastori e contrabbandieri.

    Un tempo, la Petite Echelle apparteneva a un convento di Pontarlier, le cui suore vi si ritiravano in isolamento durante un mese ogni anno. In seguito, è stata rifugio di pastori e contrabbandieri. © Iris Kürschner

  • Quando il Lac de Joux è gelato, non occorre farne il giro. L’ideale è di avanzare nel senso della bise, che d’inverno spazza spesso il lago.

    Quando il Lac de Joux è gelato, non occorre farne il giro. L’ideale è di avanzare nel senso della bise, che d’inverno spazza spesso il lago. © Iris Kürschner

  • Nel Petit Risoux si incontra un gran numero di radure, che rendono variata la gita con le racchette.

    Nel Petit Risoux si incontra un gran numero di radure, che rendono variata la gita con le racchette. © Iris Kürschner

  • Il piacere della traccia.

    Il piacere della traccia. © Iris Kürschner

  • Dopo una nevicata, i boschi del Petit Risoux si offrono in tutta la loro bellezza.

    Dopo una nevicata, i boschi del Petit Risoux si offrono in tutta la loro bellezza. © Iris Kürschner

Esegua il login per vedere altre informazioni su questo articolo.

Commenti su questo articolo

Nessun commento disponibile per questo articolo.

Lasciare un commento

Esegua il login per scrivere un commento.




*

Cerca nell'archivio della rivista

ricerca libera
Cerca solo nelle proposte di escursioni

sfogliare la rivista

Informazioni sull'articolo

Rubrica: Proposte di itinerari

Articolo tratto dall'edizion del 3 / 2017

Autore: Iris Kürschner

Digitalizzato nell'ambito del progetto Text+Berg



Produced by Netzwerkstatt